Wildflower

Lucia

Donna all’ostinata ricerca di uno stile di vita adeguato ai suoi desideri. Imprenditrice agricola nel settore dei vegetali. Dal 2000 al 2012 si occupa di piante ornamentali e dal 2013 lavora con le piante officinali.

È il ritratto di Lucia Sibillin con la quale andiamo ad approfondire il progetto che porta il nome di Wildflower, azienda agricola immersa nel bosco di Rubbio, frazione montana di Bassano del Grappa.

Come e quando è nato Wildflower?

Widlflower è nato per esperimento: volevo provare a basare un’attività economica sulla raccolta delle piante spontanee.
Devo il nome a Simone Perotti, l’autore di “Adesso basta”, manifesto italiano del downshifting: Wildflower venne fuori durante una vacanza ecologica a bordo della barca Mediterranea con una dozzina di amici.

Che formazione hai per essere arrivata a Wildflower?

Ho iniziato nel 1994 come contabile in un’azienda di giardinaggio, nel 2000 mi sono qualificata in vivaismo alla scuola agraria di Monza e ho aperto un’azienda con altri soci. Alla scuola di Monza ho frequentato anche dei corsi sul disegno di parchi e giardini e, per un decennio, mi sono occupata di rilievi, progetti e realizzazioni di aree verdi, sia pubbliche che private.

Che cosa ti affascina dei prati da cui raccogli la materia prima dei tuoi prodotti?

L’abbondanza di energia positiva che emanano, il sentirmi ben accolta dal regno vegetale, l’inarrivabile perfezione del selvatico.

erbe

Definisci, in 3 parole, i prati dell’Altopiano dei Sette Comuni.

Miniere, dipinti, portali

Ci racconti la tua “giornata tipo”, dalla raccolta a mano di fiori ed erbe allo sviluppo dei prodotti?

Raccolgo le erbe a seconda del periodo balsamico, quando le giornate sono belle e asciutte, in luoghi incontaminati. Le porto nell’essiccatoio, le stendo e attendo qualche giorno perché si asciughino. Quando ne ho una certa quantità, la invio al laboratorio cosmetico che mi supporta. Se invece si tratta di un prodotto alimentare, porto le erbe fresche in un laboratorio alimentare che lavora materie prime biologiche.

abete1

Chi ti aiuta e supporta in questa avventura?

Il mio compagno Andrea che, quando può, mi accompagna, e mia figlia Giulia che si occupa dei social.

Dove possiamo trovare Wildflower?

Nel nostro sito www.wildflower.it potete acquistare direttamente e trovate le rivendite dei nostri prodotti.

Completa:

  • descrivi, in una frase, la tua linea di cosmetici
    Prodotti di eccellenza alla portata di tutti
  • descrivi, in una frase, la tua linea alimentare
    Superfood ricavati da antiche ricette
  • Il tuo prodotto “mai più senza”?
    Crema Strega
  • Il prodotto che va per la maggiore?
    Sciroppo Mugo dell’Ortigara
  • Un prodotto non ancora nato, ma su cui stai lavorando?
    Maschera per il viso con equiseto ed echinacea
  • Un prodotto “prima o poi lo farò”?
    Non posso dirlo, mi hanno già copiato tante idee!
  • L’erba dal profumo più accattivante?
    La santoreggia che metto nel Salsanto
sambuco

Che erbe prediligi e perché?

Le piante officinali classiche, le cui proprietà sono comprovate anche dalla scienza, e abbondanti, in modo da non danneggiare l’ambiente in cui raccolgo.

Consigliaci:

  • un’erba rigenerante:
    Foglie di lampone
  • Un’erba purificante:
    L’ortica
  • Un’erba antinfiammatoria:
    Il timo

È “magico”, secondo te, l’Altopiano?

Magico e ricco: oltre alle erbe spontanee, alle malghe e al legname, proviamo a calcolare il suo valore in emissione di ossigeno?

primula

Come sta andando Wildflower?

Non conoscevo nessuno che raccogliesse erbe spontanee per lavoro, quindi è un esperimento, ed è sempre in evoluzione.
I primi anni sono stati faticosissimi: mercatini e fiere di qua e di là, spesso deludenti. Ammetto che non lo rifarei! Non sapevo dove trovare i clienti per il mio prodotto.
Poi, un po’ alla volta, alcune clienti cominciavano a elogiare questi prodotti, a prenderli per sé e per le amiche: erano persone consapevoli del loro acquisto e questo mi ha dato la forza per resistere.
Ora Wildflower è conosciuta qui in zona, ma capita anche di spedire in varie parti d’Italia.

alimento

Che soddisfazioni hai?

Sperimentare, sbagliare, rifare, azzeccare!

Sei felice?

Sono felice di poter contribuire a una svolta green globale, dato che l’unica rivoluzione possibile è quella personale.

Wildflower nei social:
www.instagram.com/wildflower_it/
www.facebook.com/wildflowererbedellaltopiano/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *